Per me donare è vita

“Donare è vita…”. Cosi recita una scritta sulle pareti della saletta adibita dai volontari all’accoglienza dei donatori al centro trasfusionale dell’ospedale Annunziata di Cosenza. E’ questa la reale motivazione che spinge ogni essere umano a diventare un donatore. E’ essere consapevoli della notevole importanza di un semplice gesto che può aiutare una vita. Sono un giovanissimo donatore, ho iniziato ad esserlo nel dicembre del 2018, donando presso la struttura ospedaliera sopra citata.

Leggi il seguito

Ogni volta che dono

Ho iniziato a donare perché mio padre era ricoverato all’ospedale a causa di un tumore. Quando l’ho fatto era l’aprile del 2000, sono andato nel centro trasfusionale e ho donato le piastrine. È stata la prima di una lunga serie di visite al centro dove ha la sede il gruppo donatori Francesco Olgiati. In questo modo ho scoperto il mondo della donazione, al quale ho deciso di partecipare attivamente fino ad oggi.

Leggi il seguito

Il dono dei guariti

Coordinati da Luigi Carletti, direttore responsabile di Donatorih24.it, sono intervenuti Giancarlo Maria Liumbruno, direttore del Centro nazionale sangue; Massimo Franchini, direttore del Servizio trasfusionale dell’ospedale Carlo Poma di Mantova; Gianpietro Briola, presidente nazionale Avis; Alessandro Gringeri, Chief Medical e R&D Officer di Kedrion Biopharma, azienda biofarmaceutica italiana specializzata nella produzione e distribuzione in tutto il mondo di terapie plasma-derivate, che ha contribuito all’iniziativa con un contributo non condizionante.

Leggi il seguito

“Donare il sangue?

Mi chiamo Paola, ho 62 anni, dono da quando ho 18 anni. La prima volta è stata indimenticabile. È avvenuto per caso mentre attendevo una mia amica a Piazza Venezia, a Roma. Ho visto l’autoemoteca parcheggiata poco distante. L’infermiere era appoggiato al furgoncino, aspettava che arrivasse qualcuno. Quando mi ha vista, ha chiesto:”Vuoi donare il sangue?” Ho accettato, perché no? A diciotto anni si è aperti alle novità. È stata un’esperienza elettrizzante, mi sono sentita molto bene, ho avuto l’impressione che addirittura mi facesse sentire meglio.

Leggi il seguito

Donazione per l’Ospedale di Cremona

Anche se ognuno di noi personalmente ha sicuramente fatto la sua parte nel sostenere chi è in prima linea per salvare vite, le Associazioni di volontariato con sede a Ostiano, testimoniando il ringraziamento alle realtà che stanno facendo anche ciò che sembra umanamente impossibile, hanno deciso di donare presidi importanti per la terapia intensiva dell’Ospedale di Cremona. E così… su iniziativa dell’AVIS Comunale di Ostiano e Gabbioneta, a cui hanno aderito anche i gruppi locali dell’AUSER e dell’AIDO, tre telefonate… un contatto con i responsabili dell’Ospedale… fatto.

Leggi il seguito

Quali bevande prima e dopo la donazione

osa bere o mangiare prima della donazione è una domanda che si pongono, sia i donatori abituali, che tutti coloro che per la prima volta si avvicinano al sistema sangue. I liquidi assunti tramite le bevande sono una parte molto importante del nostro corpo, che è composto al 60 per cento circa da acqua. Durante la donazione vengono prelevati circa 400 ml di sangue, che corrisponde a circa il dieci per cento della quantità totale.

Leggi il seguito

Quando è tempo di aiutare gli altri

Mi chiamo Antonella e ho 18 anni. La mia prima donazione è stata all’inizio di giugno dello scorso anno, quando sono diventata maggiorenne. È stato bello condividere quella giornata speciale con il gruppo Avis della sezione locale di Tricarico. Ho sempre voluto donare fin da quando ero bambina, il mio sogno era quello di aiutare gli altri, di donar loro un sorriso, e l’esempio che ho sempre cercato di seguire è quello di tutte le persone che si donano, per far stare bene gli altri.

Leggi il seguito

Virus e infezioni durante la donazione

Donare sangue per essere più sicuri del proprio stato di salute. È questa la buona pratica che può coinvolgere nuovi donatori secondo l’ematologo trasfusionista Francesco Ipsenich dell’Ospedale San Camillo Forlanini a Roma: “Oggi che il rischio virus è quasi pari allo zero, e da vent’anni non ci sono più stati casi di contagi legati alle trasfusioni, è il momento di donare senza paura.

Leggi il seguito