Colesterolo: come riportalo a livelli ottimali

Troppi extra durante le vacanze hanno aumentato i livelli di colesterolo LDL nel sangue?

Niente paura, con delle semplici regoline lo si può riportare a livelli ottimali!

Cosa è il colesterolo e quali sono i suoi valori nominali scoprilo nella nostra sezione Leggere le analisi del sangue e la scheda del colesterolo


Prima , però, è bene ricordare dove esso è contenuto e come adottare uno stile di vita sano.

I prodotti di origine animale, in particolar modo carni, derivati del latte (formaggi) e affettati sono una importante fonte  di grassi saturi e colesterolo. Chi ha familiarità per dislipidemia o è in cura con integratori/farmaci  ipocolesterolemizzanti è tenuto a ridurre l’intake di queste pietanze e, d’altra parte, prestare attenzione ad aumentare il proprio grado di attività fisica. Per ottenere un miglioramento senza ricorrere ai farmaci bisogna:

  • variare sempre i secondi piatti alternando la classica bistecca, mozzarella o prosciutto con i legumi (almeno 2-3 volte a settimana) e il pesce (3 volte a settimana) , limitando a 1 volta a settimana i molluschi e crostacei. Non preoccupiamoci delle uova:  2 uova alla settimana non influenzano i livelli di colesterolo LDL grazie alla lecitine in esse contenute che riducono l’assorbimento dello stesso.
  • Evitare i primi piatti conditi con sughi a base di carne, pancetta, salsiccia preferendo sughi semplici di verdure (pasta al pomodoro, con zucchine, con i broccoli… )
  • Sostituire il burro con l’olio extra vergine di oliva
  • Evitare le brioche tutti i giorni: fare colazione con pane e marmellata o con biscotti integrali e limitare la brioche a massimo 1 volta a settimana
  • Fare spuntini semplici preferendo una porzione da 20g di frutta secca (ricca di grassi insaturi)
  • fare attività fisica quotidiana, per almeno 30’: aiuta a controllare il peso corporeo, aumentare i valori ematici di colesterolo HDL (cosiddetto buono) e diminuire quelli dell’LDL.
colesterolo
Cibi e colesterolo

Ricordate! Il giorno precedente alla donazione è sconsigliato assumere pietanze ricche di grassi (grigliata, dolci a base di creme, formaggi..) perché potrebbe causare un aumento repentino di colesterolo e trigliceridi!

 

Grazie per l’attenzione,
Dott.sa Gloria Romeo –Biologa Nutrizionista di AVIS Milano