Diminuzione donatori di sangue

Diminuzione donatori : entro il 2020 ci saranno 76.500 donatori in meno

L’Istituto Superiore della Sanità ha diffuso il report sulle donazioni di sangue relative allo scorso anno. Scorrendo i numeri scopriamo ad esempio che i donatori del 2015 sono stati 1.700.000 ma che la maggioranza di loro ha un età compresa tra i 30 e i 55 anni. Un dato questo che fa preoccupare perché, tra qualche decennio, secondo le proiezioni demografiche, porterebbe ad una diminuzione donatori abbastanza considerevole.

diminuzione donatori
Un donatore all’opera

Se consideriamo i dati sull’invecchiamento della popolazione, si stima che

da qua al 2020 la percentuale di donatori attivi potrebbe ridursi del 4.5% (parliamo di decine di migliaia di persone, 76.500 per l’esattezza) e questa diminuzione donatori potrebbe essere abbastanza pericolosa.

I giovani sono ancora troppo poco coinvolti nella donazione di sangue. Il report ci fa scoprire che solo il 13.9% dei donatori è composto da persone d’età compresa tra i 18 e i 25 anni. Un vero peccato perché la “cultura del dono” si impara fin da piccoli e serve a fidelizzare nel tempo. In questo, c’è da dire, noi italiani siamo dei veri campioni: i donatori che donano in modo costante e non occasionale sono addirittura l’83%.

Un’enorme squadra di eroi che offre un contributo fondamentale al nostro sistema sanitario nazionale. È grazie a loro che vengono garantite molte delle terapie trasfusionali nel nostro Paese. E se pensi che una singola persona non possa fare la differenza ti sbagli di grosso. Dai un’occhiata a questi numeri:

2.572.567 unità di globuli rossi
3.030.725 unità di plasma
276.410 unità di piastrine.

Occhi quindi puntati sui giovani come futuri donatori di sangue per far fronte a questa diminuzione donatori. Sono loro infatti che, educati anche ad una corretta alimentazione e a stili di vita sani, consentiranno un ricambio generazionale necessario.

Adelmo Danieli

Sono responsabile infrastruttura di rete Italia ed IT manager, di una multinazionale Tedesca. Come passione ho il Podismo ed il Ciclismo amatoriale di Gran Fondo su strada. Da sempre impegnato nella sezione AVIS Comunale Ostiano nella quale ho cercato di portare tutto al mia competenza al fine implementare le nuove tecnologie al servizio dei donatori di sangue.