Diversi componenti … un unica donazione: aferesi

DONAZIONE IN AFERESI:
PLASMAFERESI E
DONAZIONE MULTICOMPONENTE

Sconosciuta ancora a parecchie persone e/o donatori rappresenta una positiva novità per chi, come ad esempio alcune donatrici, non riesce bene a tollerare il classico prelievo.

Donazione in aferesi

La donazione in aferesi
consente di prelevare
al donatore un solo componente del sangue
(es. plasma con la procedura della
plasmaferesi
) o di due componenti del sangue
(donazione multicomponente:
ex. le
combinazioni di plasma-piastrine; globuli
rossi-plasma; globuli rossi-piastrine).
La procedura avviene mediante l’utilizzo di
speciali apparecchiature
(separatori cellulari)
che permettono di ottenere dal sangue del
donatore solo i componenti di cui si necessita
(plasma, piastrine, globuli rossi) mentre il resto
viene restituito al donatore, in un processo
continuo della durata di circa 40 minuti.
La donazione in aferesi presenta un duplice
vantaggio:
– per il malato trasfuso:
permette di ottenere
da un singolo donatore un quantitativo del
singolo emocomponente pari a quello che si
otterrebbe dalla lavorazione di più sacche di
sangue intero ;
– per il donatore:
è possibile personalizzare la
donazione tenendo conto dei parametri #sici
ed ematologici di ogni donatore.

Schema Aferesi
Schema Aferesi

Plasmaferesi

La plasmaferesi è una donazione che permette di
rimuovere al donatore solo la parte liquida del
sangue (plasma), mantenendo integro il suo
patrimonio di globuli rossi (e quindi ferro), globuli
bianchi, piastrine.
Quantità prelevata per procedura: 600 ml
(prelievo minimo per singola procedura 450 ml,
massimo 650 ml)
Requisiti del donatore:
– Età: 18-60 anni;
– Peso corporeo non inferiore a 50 kg;
– Buoni accessi vascolari;
– P.A. sist: 110/180; diast: 60/100;
– Polso euritmico, con frequenza tra
tra 50/100 p/min;
– Livelli di emoglobina non inferiori a:
* 11.5 nella donna
* 12.5 nell’uomo
(per plasmaferesi occasionali, attuate con
intervalli di tempo superiore a 90 giorni)
– Protidemia non inferiore a 6 gr/dl e
quadro elettroforetico non alterato.
La plasmaferesi è indicata per i donatori:
– con depositi di ferro bassi;
– con anemia da carenza di ferro;
– portatori di trait talassemico;
– con diagnosi di celiachia;
– soggetti con dieta povera di carne o
vegetariani;
– di gruppo sanguigno AB (il plasma di
questi donatori è universale, cioè può
essere trasfuso a pazienti di qualsiasi
gruppo sanguigno).

Stazione di plasmaferesi
Stazione di plasmaferesi

Donazione Multicomponente

La donazione multicomponente permette di
raccogliere da un unico donatore 2 componenti
del sangue.
Presso l’AVIS di Bergamo è possibile e#ettuare:

Volume complessivo degli
emocomponenti raccolti: massimo 650 ml
Requisiti del donatore:
– Età: 18-60 anni;
– Peso corporeo superiore a 50 kg;
– Livelli di emoglobina non inferiori:
* nella donna a 12.5 g/dl
* nell’uomo a 13.5 g/dl
– Preconta di piastrine non inferiori a
230.000/mmc (consigliati);
– Buoni accessi vascolari.

PLASMA-PIASTRINOAFERESI
(donazione di plasma e piastrine, in due sacche separate)
Volume complessivo degli
emocomponenti raccolti: massimo 650 ml
Requisiti del donatore:
– Età: 18-60 anni;
– Peso corporeo superiore a 60 kg;
– Livelli di emoglobina non inferiori a 14.5;
– Gruppo sanguigno: preferibilmente 0, A;
sistema Kell: kk;
– Buoni accessi vascolari.
Questo tipo di donazione è consigliata, ad
esempio, ai donatori non idonei per sangue intero
per modesta leucopenia (numero di globuli bianchi
inferiori ai limiti di norma) o piastrinopenia (numero
di piastrine inferiori ai limiti di norma).

PIASTRINE – GLOBULI ROSSI
Volume complessivo degli
emocomponenti raccolti: massimo 650 ml
Requisiti del donatore:
– Età: 18-60 anni;
– Peso corporeo superiore a 60 kg;
– Livelli di emoglobina non inferiori a 14.5;
– Preconta di piastrine non inferiore a
230.000/mmc (consigliati);
– Gruppi sanguigni consigliati perchè più utili
dal punto di vista trasfusionale:
preferibilmente 0, A;
sistema Kell: kk;
– Buoni accessi vascolari.
Questo tipo di donazione è consigliata, ad esempio
ai donatori non idonei per sangue intero per
modesta leucopenia.

AVIS Comunale Ostiano

L'Avis è un'organizzazione non lucrativa di utilità sociale costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue.