Idratarsi bene prima di donare

Donare il sangue, a prescindere dalle motivazioni che ispirano a compiere tale gesto, può rivelarsi, per alcuni donatori, un’esperienza fisicamente spossante.

Idratarsi è importante prima di donare
Idratarsi è importante prima di donare

Tuttavia, esistono delle efficaci contromisure per rendere meno traumatico per il tuo corpo il momento del dopo: è fondamentale ad esempio, bere almeno 2 bicchieri d’acqua la mattina  prima della donazione. Spesso molti se ne dimenticano, ma perché è cosi importante la corretta idratazione? Rimanere idratati è fondamentale non solo per preservare la piena efficienza delle tue prestazioni fisiche durante tutta la giornata, immediatamente dopo la donazione, ma a trarne considerev

Idratarti bene, del resto, dev’essere una regola di vita da seguire sempre, e non soltanto un’eccezione da mettere in pratica prima della donazione.

Determinate situazioni di stress psico-fisico quali possono essere, ad esempio, un lavoro estremamente faticoso, praticare attività fisica per sport e, appunto, donare il sangue, prevedono che tu incrementi ulteriormente il tuo fabbisogno quotidiano di liquidi.

Tutte le principali funzioni del corpo umano ruotano attorno alle comunicazioni cellulari che, a loro volta, avvengono impiegando sostanze vitali come potassio , sodio e cloruro.
Questi sali tendono a disperdersi all’esterno del corpo attraverso funzioni fisiologiche naturali, quali la sudorazione, la traspirazione e la minzione ed hanno, pertanto, necessità di essere costantemente reintegrati attraverso l’idratazione, al fine di poter mantenere il tuo corpo sempre in piena efficienza.

oli benefici sarà inevitabilmente anche il tuo benessere mentale.

A maggior ragione, tutto ciò è ancor più vero e necessario prima di accingersi a donare il sangue.

Questo perché uno dei principali componenti del sangue intero è il plasma che, a sua volta, è composto quasi interamente da acqua (per circa il 92%).

Arrivare perfettamente idratati al momento della donazione, dunque, permetterà al tuo corpo di sostituire e ricostruire immediatamente quanto appena perso in termini di liquidi.

Sembra dunque il cosiddetto uovo di colombo, ma è invece un dato di fatto tanto semplice quanto essenziale. Il segreto per affrontare nel migliore dei modi l’esperienza di una donazione di sangue, è idratarti a dovere prima di donare.

Non solo: un corpo perfettamente e costantemente idratato godrà di uno stato di generalizzata e diffusa buona salute; requisito questo, che ti consentirà di poter reiterare l’atto del donare più volte nel tempo.

Fonte AVIS Milano – Autore: Christian Vianello – Consulente Web Marketing Milano