Il dono è un cerchio magico

Quando le vie della solidarietà sono infinite

Ci sono storie di solidarietà e dono che ci fanno lacrimare gli occhi, e che riescono a bucare una macchina dell’informazione troppo spesso orientata a valorizzare il male, il negativo, il torbido e ciò che riesce a creare polemiche.

il dono
Intervento dei vigili del fuoco

Invece la realtà, che non è così scadente, offre spesso spunti sorprendenti nel senso opposto: è il caso di una storia che i lettori di Buonsangue e Donatorih24 è meglio che non si perdano. Pochi giorni fa, i giornali hanno pubblicato la storia di Francesco Di Somma, vigile del fuoco del comando provinciale di Caserta che lo scorso 5 aprile, giorno di Pasquetta, in una semplice giornata di servizio come un altra riuscì a salvare una ragazza di soli 20 enno che era incidentalmente caduta in un pozzo artesiano a Casaluce, proprio in provincia di Caserta.

Il caso poi ha voluto che Di Somma, dopo delle analisi, abbia scoperto di essere affetto da una patologia rara legata al sangue, e in particolare l’emoglubinuria parassostica notturna. Una patologia che lo costringe a trasfusioni settimanali, almeno fino a quando dovrà sottoposrsi a una delicata operazione di trapianto del midollo osseo.

E sapete chi è andata a donare sangue per aiutarlo? Sì, proprio, lei, Carla, la ragazza salvata da Francesco a Pasquetta. Carla ha risposto all’appello dei familiari di Francesco e andrà a donare sangue per l’uomo che l’ha salvata.

Questo caso, un po’ magico ed edificante, è uno dei rari casi in cui il paziente bisognoso di sangue potrà conoscere il nome di uno dei suoi benefattori. Ma in realtà, ciò che impariamo è che la solidarietà e l’amore per il prossimo sono energie sempre in circolo e che i casi della vita possono sempre ribaltare i ruoli.

Proprio per questo è importante che il dono sia anonimo, gratuito, volontario, associato e organizzato. Bisogna anticipare i giochi del destino e permettere a tutti i pazienti di avere sempre sangue a disposizione.

Fonte https://www.buonsangue.net

Adelmo Danieli

Sono l'autore di AVIS Ostiano