Il test del sangue che ci aiuta a smettere di fumare

Ecco il test del sangue che ci aiuta a smettere di fumare: uno studio rivela che trovare il modo in cui metabolizziamo la nicotina, è utile a chiudere con il fumo.

Lo studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università della Pennsylvania in collaborazione con l’Università di Toronto, ha messo a punto un test del sangue che è in grado di stabilire i tempi impiegati dall’organismo per metabolizzare la nicotina, e individuare di conseguenza la strategia più adatta per liberarsi dalle sigarette (in Italia sono in arrivo nuovi divieti per auto e spazi pubblici).

Come si può leggere nello studio pubblicato sulla rivista The Lancet Respiratory Medicine, conoscere la velocità con la quale riusciamo a smaltire la nicotina è un dato prezioso, in quanto riesce ad esprimere il grado di dipendenza sviluppata dal soggetto fumatore e il tipo di terapia più indicata per aiutarlo ad affrancarsene. (Tra l’altro il fumo invecchia)

Gli studi precedenti in materia, avevano segnalato che circa 6 persone su 10, metabolizzano la nicotina con grande rapidità: un dato che viene ricavato dal monito-raggio del parametro Nmr, e cioè la quantità libera di nicotina che circola nel sangue dopo aver fumato una sigaretta. È per questo che solitamente smettere di fumare è un’impresa complessa per la maggior parte dei fumatori. “Oltre il 65% dei fumatori che tentano di smettere fallisce entro la prima settimana”, chiarisce la professoressa Caryn Lerman, una delle autrici dello studio.

Appunti04

Secondo quanto emerso dallo studio, condotto su circa 1200 volontari, liberarsi dal tabacco è più semplice per quanti assimilano la nicotina con lentezza, mentre chi la metabolizza con una certa velocità necessita di rimedi specifici. Stando alle analisi effettuate, chi assimila la nicotina in tempi rapidi, trae maggiori benefici da una terapia a base di vareniclina, mentre per il gruppo dei metabolizzatori “lenti” può andare bene anche il discusso cerotto.

AVIS Comunale Ostiano

L'Avis è un'organizzazione non lucrativa di utilità sociale costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue.