Lavagna multimediale

Ostiano, lavagna multimediale dall’ AVIS

Di Simone Biazzi

Il cuore grande dell’AVIS di Ostiano e Gabbioneta batte per la scuola. I volontari guidati dal presidente Adelmo Danieli hanno appena donato una lavagna multimediale alla quarta elementare, suscitando l’entusiasmo dei bambini e degli insegnanti. Si tratta della terza “Lim” acquistata dagli avisini ostianesi in poco più di due anni e regalata alle scuole elementari locali, che adesso possono vantare la presenza di almeno una lavagna multimediale in tutte le classi.

11028970_900457536673457_2774665581468393200_n

La consegna è avvenuta nei giorni scorsi ad opera di alcuni esponenti del consigli direttivo dell’AVIS: il segretario Danieli Paolo, il vice-presidente Vicario Bigoli Tiziano e i consiglieri Sergio Tironi, Alessandro Lanfranchi, Luciano Mafezzoni e Franco Ungini.

Un momento emozionante al quale ha partecipato anche il dirigente scolastico Palmiro Carrara, che ha espresso ammirazione e riconoscenza nei confronti dell’AVIS di Ostiano e Gabbioneta, un sodalizio sempre molto sensibile nei confronti delle esigenze delle scuole e dei giovani in generale.

L'uso della lavagna durate la lezione
L’uso della lavagna durate la lezione

Gli avisini, infatti lavorano sodo per avvicinare le nuove generazioni all’associazione, anche per reclutare nuovi donatori. E sono tante le attività dell’AVIS legate proprio al mondo giovanile: dai doni alle scuole, alla sponsorizzazione delle realtà sportive locali, sino all’organizzazione di feste quali il “Veglioncino di carnevale” e alla cena offerta ai neo diciottenni.

Una strategia che funziona: negli ultimi mesi, non a caso, sono entrati nell’AVIS ben otto diciottenni. Attualmente i donatori attivi sono 165, mentre le donazioni del 2014 sono state 367.

Insomma si tratta di un sodalizio in salute, una risorsa per tutta la comunità.

Articolo giornale lavagne multimediali
Il contenuto di questo articolo pubblicato sui quotidiani locali

AVIS Comunale Ostiano

L'Avis è un'organizzazione non lucrativa di utilità sociale costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue.