Passo del Pidocchio

Pozzolengo, S.Ambrogio, Cavalo, Breoni, Fosse, Passo Fittanze, Passo del Pidocchio, Erbezzo, Bosco Chiesanuova, Roverè, Cerro, Stallavane, Fane, Negrar, S.Pietro e ritorno

Lunghissimo giro per la Lessinia, sino a toccarne l’estremità più settentrionale. Partenza come al solito da Pozzolengo, con attraversamento di Peschiera e Pastrengo per portarci prima in Val d’Adige e per poin entrare nella Valpolicella.

Passo Fittanze
Passo Fittanze

Da qui iniziamo a salire per salita della Pendola da Fumane verso, Mazzurega e poi per Cavalo sino a giungere a Breonio e Fosse.
Ora si prende la strada che porta ad Erbezzo, ma prima di giungerci si svolta a sinistra e si sale verso il passo delle Fittanze

Passo del pidocchio
Passo del pidocchio

Al passo è doverosa una sosta specie per una buonissima crostata ma poi bisogna ripartire girando a destra del rifugio: la strada sale ancora leggermente ma l’orizzonte continua sempre di più ad allargarsi. Dopo una piccola serie di tornanti, che ricordano dei passi dolomitici si arriva in cima al passo. Questa è l’altimetria complessiva

La seguente discesa dal passo, riporta quasi in pratica a dove si era presa la salita iniziale, e quindi la volta successiva, si può invertire anche il “senso di rotazione” affrontando questo lato in salita anzichè in discesa con queste pendenze

Giunti di nuovo sulla provinciale proseguiamo per Erbezzo e poi per Bosco Chiesanuova, per andare verso la parte est della Lessinia. Qui si poteva salire alla Malga San Giorgio, ma i nuvoloni neri all’orizzonte non lo permettevano. Ma questa farà parte di un prossimo racconto.

Proseguendo nel nostro giro alla scoperta della Lessinia, puntiamo verso Roverè Veronese, arrivando poi a scendere a Stallavena.

Panorama dal Passo del Pidocchio
Panorama dal Passo del Pidocchio

Da qui inizia una nuova salita che ci porta a Fane: i primi chilomteri sono abbastanza tosti, ma poi lentamente le pendenze si fanno via via più dolci. Ovviamente i paesaggi non sono più quelli del Passo del Pidocchio, ma un bel panorama sulla Lessinia è ancora disponibile.

Da Fane scendiamo a Negrar e poi torniamo passando da San Pietro in Cariano sino a Sant’Ambrogio Valpolicella per poi fare ritorno a Pozzolengo dalla medesima strada da cui siamo arrivati.

Alla fine i km sono considerevoli: 177 ! Ma i panorami sono davvero unici.

E’ anche possibile una variante da Fosse per giungere al Passo delle Fittanze e quindi al Passo del Pidocchio, passando per la frazione Tomasi sotto l’imponente Corno di Aquilio, però qui il fondo stradale lascia un po’ a desiderare.

 

AVIS Comunale Ostiano

L'Avis è un'organizzazione non lucrativa di utilità sociale costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue.