West Nile Virus, le misure di prevenzione

Dopo le infezioni riscontrate dall’Istituto Superiore di Sanità, nelle province interessate è stato attivato, come da prassi, il NAT test o la sospensione di 28 giorni per i donatori che hanno soggiornato nell’area in questione

  • Circolare CNS del 20/07/2022 – Province di Milano e Varese
    A seguito del riscontro di positività per West Nile Virus (WNV) in avifauna nei comuni di Inveruno (provincia di Milano) e Lonate Pozzolo (provincia di Varese), segnalato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna (IZSLER), la Struttura di coordinamento delle attività trasfusionali della Regione Lombardia dispone l’introduzione del test NAT sulle donazioni di sangue ed emocomponenti raccolte nei territori in questione. Inoltre, per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nelle areee interessate, si richiama l’applicazione di quanto disposto dal Decreto Ministeriale 2 novembre 2015 “Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti”.
  • Circolare CNS del 20/07/2022 – Provincia di Treviso
    A seguito del riscontro di casi umani di infezione da West Nile Virus (WNV) nella provincia di Treviso, segnalati sulla piattaforma per la “Sorveglianza delle arbovirosi” dell’Istituto Superiore di Sanità, per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nell’area interessata, si richiama l’applicazione di quanto disposto dal Decreto Ministeriale 2 novembre 2015 “Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti”.
  • Circolare CNS del 19/07/2022 – Province di Vercelli e Novara
    A seguito del riscontro di casi umani confermati di infezione da West Nile Virus (WNV) nelle province di Vercelli e Novara, segnalato sulla piattaforma per la “Sorveglianza delle arbovirosi” dell’Istituto Superiore di Sanità, la Struttura di Coordinamento delle attività trasfusionali della Regione Piemonte dispone l’introduzione del test NAT sulle donazioni di sangue ed emocomponenti raccolte nel territorio. Inoltre, per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nell’area interessata, si richiama l’applicazione di quanto disposto dal Decreto Ministeriale 2 novembre 2015 “Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti”.
  • Circolare CNS del 18/07/2022 – Provincia di Ravenna
    A seguito del riscontro di un caso umano confermato di infezione da West Nile Virus (WNV) nel comune di Alfonsine (provincia di Ravenna), segnalato dal Centro di riferimento regionale per le emergenze microbiologiche (CRREM) della Regione Emilia Romagna, si richiama l’applicazione per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nell’area interessata.
  • Circolare CNS del 15/07/2022 – Provincia di Bologna
    A seguito del riscontro di positività per West Nile Virus (WNV) in un pool di zanzare nel comune di Bologna, segnalato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna (IZSLER), si richiama l’applicazione per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nell’area interessata.
  • Circolare CNS del 12/07/2022 – Provincia di Ferrara
    A seguito del riscontro di positività per West Nile Virus (WNV) in un pool di zanzare nei comuni di Ficarolo e di Papozze (provincia di Rovigo), in trappole parlanti anche per la provincia di Ferrara, segnalato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe), si richiama l’applicazione per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nelle aree interessate.
  • Circolare CNS del 12/07/2022 – Province di Pordenone, Gorizia e Udine
    A seguito del riscontro di positività per West Nile Virus (WNV) in un pool di zanzare nei comuni di San Vito al Tagliamento (provincia di Pordenone), di San Canzian d’Isonzo (provincia di Gorizia) e di Palazzolo dello Stella (provincia di Udine), segnalato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe), si richiama l’applicazione per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nelle aree interessate.
  • Circolare CNS dell’11/07/2022 – Province di Pavia, Brescia e Cremona
    A seguito del riscontro di positività per West Nile Virus (WNV) in un pool di zanzare nei comuni di Sant’Angelo Lomellina (provincia di Pavia), di Flero e Villachiara (provincia di Brescia), in trappola parlante anche per la provincia di Cremona, segnalato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna (IZSLER), si richiama l’applicazione per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nelle aree interessate.
  • Circolare CNS dell’11/07/2022 – Province di Modena e Nuoro
    A seguito del riscontro di positività per West Nile Virus (WNV) in un pool di zanzare nel comune di Novi di Modena (provincia di Modena) e su esemplare di avifauna nel comune di Lotzorai (provincia di Nuoro), segnalati rispettivamente dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna (IZSLER) e da quello dell’Abruzzo e del Molise (IZSAM), si richiama l’applicazione per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nelle aree interessate.
  • Circolare CNS del 08/07/2022 – Provincia di Padova
    A seguito del riscontro di un caso umano confermato di infezione da West Nile Virus (WNV) nella provincia di Padova, segnalato dall’Istituto Superiore di Sanità, si richiama l’applicazione per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nell’area interessata.
  • Circolare CNS del 07/07/2022 – Province di Lodi, Mantova e Verona
    A seguito di riscontro di positività per West Nile Virus (WNV) in un pool di zanzare nei comuni di Caselle Landi (provincia di Lodi) e San Giorgio Bigarello (provincia di Mantova), in trappola parlante anche per la provincia di Verona, segnalato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna (IZSLER), si richiama l’applicazione per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nelle aree interessate.
  • Circolare CNS del 05/07/2022 – Provincia di Reggio Emilia
    A seguito di riscontro di positività per West Nile Virus (WNV) in un pool di zanzare nei comuni di Bagnolo in Piano e Novellara (provincia di Reggio Emilia), segnalato dall’Istituto Zooprofilattico della Lombardia e dell’Emilia Romagna (IZSLER), si richiama l’applicazione per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nell’area interessata.
  • Circolare CNS del 04/07/2022 – Provincia di Rovigo
    A seguito di riscontro di positività confermata per West Nile virus (WNV) su esemplare di avifauna nel comune di Rovigo, segnalato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise (IZSAM), si richiama l’applicazione, per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nella provincia di Rovigo.
  • Circolare CNS del 01/07/2022 – Province di Parma e Piacenza
    A seguito di riscontro di positività confermata per West Nile virus (WNV) in pool di zanzare nel comune di Alseno (Provincia di Piacenza) in trappola parlante anche per la provincia di Parma, segnalato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna (IZSLER), la Struttura di Coordinamento delle Attività Trasfusionale della Regione Emilia Romagna dispone l’introduzione del test NAT per WNV sulle donazioni di sangue ed emocomponenti raccolte nelle predette province.
  • Circolare CNS del 30/06/2022 – Provincia di Venezia
    A seguito di riscontro di positività confermata in pool di zanzare nel comune di Cavarzere (Provincia di Venezia), segnalato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise (IZSAM), si richiama l’applicazione, per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nella provincia di Venezia
  • Circolare CNS del 16/06/2022 – Provincia di Vicenza
    È stata Vicenza la prima provincia italiana interessata dalle misure di prevenzione per contenere la diffusione del West Nile Virus in questo 2022. La circolare emanata dal Centro nazionale sangue, infatti, riporta il riscontro di positività in un pool di zanzare nel comune di Barbarano Mossano.

In riferimento al documento dello scorso maggio, quindi, il CNS raccomanda di utilizzare il test WNV NAT quale alternativa al provvedimento di sospensione temporanea per 28 giorni dei donatori che abbiano trascorso almeno una notte nell’area interessata, secondo quanto disposto dal Decreto Ministeriale 2 novembre 2015 “Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti”.

Zanzara West Nile Virus
Zanzara del West Nile Virus

A questo link è possibile consultare la carta sinottica del Centro nazionale sangue costantemente aggiornata con tutte le province italiane interessate dalle misure di prevenzione.

Carta sinottica WNV_20luglio

Adelmo Danieli

Sono l'autore di AVIS Ostiano